Ninja Man ed i suoi co-imputati sono stati condannati all'ergastolo per l'omicidio di un uomo di Kingston avvenuto nel 2009.

Il popolare intrattenitore dovrà passare almeno 25 anni in prigione prima che possa avere i requisiti per essere rilasciato sulla parola.

Suo figlio Janeil e il suo co-imputato Dennis Clayton dovranno a loro volta passare 15 anni dietro le sbarre.

Le sentenze sono state pronunciate dal giudice Martin Gayle nella Home Circuit Court pochi giorni fa.

Il giudice Gayle ha condannato Ninja Man, il cui vero nome è Desmond Ballentyne, a 25 anni di lavori forzati per l'omicidio di Ricardo Johnson, meglio conosciuto come 'Ricky Trooper', e 20 anni per aver sparato intenzionalmente ad un'altra persona.

"Pollice su, giudice" ha detto Ninja Man dopo l'annuncio della sua sentenza, mentre gli altri imputati non hanno mostrato alcuna emozione.

I tre sono stati condannati il mese scorso per omicidio e sparatoria con intenzione di uccidere.

I pubblici ministeri Kathy Pyke e Nicholas Edmund hanno portato prove, durante le cinque settimane del processo, che l'omicidio sarebbe scaturito da una lite interna nella comunità di Lower Mall Road a St Andrew.

Secondo i pubblici ministeri, c'è stata una lite il giorno prima che Johnson venisse ucciso.

Ninja Man con il figlio e Clayton, secondo quanto riferito, sono tornati il giorno seguente con pistole ed altre armi.

Hanno inseguito Johnson ed un altro testimone attraverso una recinzione e, mentre Johnson cercava di difendersi, sono stati sparati dei colpi ed è stato colpito al fianco. Più tardi è morto.