Il caso di omicidio con protagonisti la dancehall star Ninjaman e altri due complici è stato trasferito al tribunale speciale istituito di recente per occuparsi delle questioni sospese da più di cinque anni.

Il caso è stato afflitto da vari ritardi. Sembrava dovesse riprendere oggi alla Home Circuit Court, ma non è stato possibile procedere perché i testimoni non si sono presentati.

Ninjaman, il cui vero nome è Desmond Ballentine, con suo figlio Janiel e un altro uomo (Dennis Clayton) sono in ballo col tribunale dal Marzo 2009.

Il giudice Gloria Smith ha annunciato proprio stamattina (14 Novembre 2017, n.d.r.) che il caso sarebbe stato trasferito al tribunale speciale. Verrà esaminato il 24 Febbraio e le cauzioni dei tre protagonisti sono state ulteriormente prolungate.

I tre sono accusati dell'omicidio di Richard Johnson, avvenuto il 16 Marzo 2009.

Si presume che Johnson stesse spazzando il suo cortile in compagnia di un amico quando un autoveicolo con tre uomini a bordo è sopraggiunto ed è nata una discussione tra l'amico di Johnson e gli occupanti dell'auto.

Gli uomini in seguito se ne sono andati, ma secondo quanto riferito sono tornati più tardi e hanno sparato e ucciso Johnson.

Ninjaman si è consegnato alla polizia appena appreso di essere stato indicato tra i sospetti, mentre suo figlio e l'altro accusato sono stati trattenuti durante un'operazione di polizia a St. Ann.

Un quarto accusato, Seymour Samuels, è morto.